"Fermiamo l'umiliazione dei meridionali, a partire dai bambini"

3 luglio 2021

Il ministro Mara Carfagna ha scritto una lettera al quotidiano Il Mattino per commentare i dati pubblicati dalla Società Italiana di Pediatria, secondo i quali la mortalità infantile colpisce i neonati del Sud molto più di quanto faccia con quelli del Nord. 

"La battaglia che il Paese deve intraprendere, ora che ne ha le risorse, non è solo in nome dell'equità sui territori ma anche della libertà e dell'emancipazione dei singoli, contro l'umiliazione quotidiana che avvilisce le vite di troppi meridionali", scrive Carfagna.

Il ministro chiama in causa il "principio della spesa storica", che viene ancora utilizzato per distribuire le risorse nei servizi sui territori: "È questo il circolo vizioso che dobbiamo interrompere, riristinando ovunque un pieno accesso ai diritti costituzionali, da Bolzano a Ragusa, fin dalla nascita, fin dalla più tenera età, nel settore della sanità come in quello delle infrastrutture sociali, di cui mi sto attivamente occupando dal primo giorno del mio insediamento".

"Le valutazioni sull'importanza dei Lep - rivela Carfagna - hanno trovato accoglienza nel governo: ne ho parlato di recente con il ministro Daniele Franco e sono ottimista sulla possibilità che il 2022 porti notizie concrete e positive".

LEP
Torna all'inizio del contenuto